La storia di Prof. Dott. Nicola Settefrati

Dal maggio 2015 il Prof. Dott. Nicola Settefrati di Roma collabora con la Clinica San Feliciano come coordinatore generale e corresponsabile per le attività delle U.O. di Nefrologia e Dialisi. Tra gli anni 2010 e 2014 ha lavorato presso la ASL 1 a L’Aquila come dirigente unico per la nefrologia e come responsabile del Nucleo Valutativo per il trapianto d’organo da vivente. Le principali mansioni del Dottor Settefrati, nefrologo a Roma, svolte in questi anni includono l’esecuzione del cateterismo giugulare a permanenza eco-guidato, l’ecodoppler dei vasi del collo, l’interpretazione delle biopsie renali oltre alla collaborazione con il Centro Trasfusionale per la programmazione e l’esecuzione della plasmaferesi.

Tra il 2000 e il 2010 il dottor Settefrati ha lavorato presso la Casa di Cura San Feliciano partecipando all’organizzazione di attività assistenziale e preventiva sul territorio e all’interno della struttura, oltre che allo svolgimento dell’attività scientifica. Da gennaio ad ottobre 2000 il Prof. Dott. Nicola Settefrati di Roma ha collaborato con l’Università G. D’Annunzio Chieti-Pescara instaurando un rapporto di collaborazione e attività di ricerca con l’azienda farmaceutica Sigma-Tau. Dall’aprile del 1998 al dicembre 1999, il nefrologo di Roma ha lavorato presso l’ASL n°8 della regione Marche come dirigente medico di primo livello occupandosi del monitoraggio ambulatoriale dei pazienti con nefropatie, del coordinamento dell’attività clinica, del monitoraggio della sezione emodialisi ospedaliera costituita da 45 pazienti emodializzati cronici. Inoltre, il professionista ha stretto una collaborazione con il servizio di anatomia patologica dell’Ospedale Torrette di Ancona per una corretta interpretazione delle biopsie renali.

Nell’arco della sua carriera il nefrologo di Roma ha pubblicato come autore e co-autore settantuno pubblicazioni nazionali e internazionali su temi nefrologici fra le quali si possono ricordare “Siogen’s sindrome associated with haemolitic-uraemic sindrome as the presenting clinical manifestation”, “Attivazione piastrinica e formazione di microaggregati piastrine-leucociti durante emodialisi” e “Le membrane di cuprophan inducono attivazione piastrinica e formazione di microaggregati piastrine-neutrofili durante emodialisi”.

Il professore Settefrati ha conseguito la laurea nell’anno accademico 1989/1990 in Medicina e Chirurgia con lode, ottenendo nel 1991 l’abilitazione all’esercizio della professione di medico-chirurgo. Tra il 1993 e il 1997 consegue la specializzazione in Nefrologia Medica con il massimo dei voti presso l’università di Chieti-Pescara e, contemporaneamente, segue dei corsi di perfezionamento sull’interpretazione istologica delle biopsie renali presso l’Ospedale San Carlo di Milano. Nel 2010 ha seguito un corso di Ecografia, Eco-doppler e posizionamento a permanenza dei cateteri venosi giugulari.